L’INFORMATICA PER TUTTI: La storia di Office – 3° Parte

Ripercorriamo insieme la storia di Office…

Riprendiamo questo viaggio iniziato nel 1981, e scopriamo le versioni che si sono susseguite a Office Xp e le innovazioni introdotte.

Charles Simonyi con Bill Gates

OFFICE 2003

Office 2003 esce il 19 agosto 2003 ed è chiamato anche office 11. Da questa versione, Microsoft decide di introdurre un nuovo Logo e due nuovi software: Infopath e OneNote. Totalmente nuova è anche la grafica che si adegua al tema Luna di Windows Xp. Si tratta inoltre dell’ultima release ad essere compatibile con Windows 2000 e ad includere l’assistente di Office. Il supporto a questa versione, da parte della cassa di Redmond, è terminato l’8 aprile 2014.

APPLICAZIONEBsStd.SBProPE
WordSISISISISI
ExcelSISISISISI
OutlookSISISISISI
Power PointNOSISISISI
PublisherNONOSISISI
AccessNONONOSISI
InfoPathNONONONOSI

OFFICE 2007

Si tratta di una versione rivoluzionaria di Office, almeno per quanto riguarda l’interfaccia grafica ed il formato dei file. Nota anche come Office 12, queste versione è stata distribuita in versione retail il 30 gennaio 2007, mentre gli OEM la installavano già a partire da novembre 2006. Inoltre è la prima versione ufficialmente compatibile con Windows Vista.

Viene introdotto un nuovo formato di file basato XML e su ZIP che secondo la stessa Microsoft riduce la dimensione dei file del 75%. Spariscono del tutto gli assistenti di Office che fino a questo momento erano stati solamente disabilitati di default. La novità più importante, a livello grafico, è l’introduzione dei Ribbon che sostituiscono le barre degli strumenti ed i menù. Nonostante non siano presenti in tutte le applicazioni, inizialmente, gli utenti fanno fatica ad abituarsi a questa nuova caratteristica e molti preferiscono restare fedeli al vecchio Office 2003, per il quale microsoft ha intanto preparato un tools di compatibilità per renderlo adattarlo al nuovo formato di file.

A parte l’aspetto visivo, tutte le applicazioni della suite acquisiscono nuove funzioni e migliorano nell’usabilità e nella collaborazione tra programmi. Per rendere più appetibile la suite, la casa di Redmond pensa bene di distribuire Office 2007 in ben 8 varianti che vanno dalla versione Base a quella Enterprise.

APPLICAZIONEBSH&SStdSBProPro+UltEnt
WordSISISISISISISISI
ExcelSISISISISISISISI
Power PointNOSISISISISISISI
OutlookSINOSISISISISISI
PublisherNONONOSISISISISI
AccessNONONONOSISISISI
InfoPathNONONONONOSISISI
CommunicatorNONONONONOSINOSI
GrooveNONONONOSINOSISI
OneNoteNOSINONOSINOSISI

OFFICE 2010

Office 13, più noto come Office 2010 è uscito sul mercato il 12 maggio 2010, ma nessuno immagina che il suo sviluppo è iniziato addirittura nel 2006, mentre Microsoft ultimava office 2007. Da questa versione, i ribbon vengono introdotti in tutti i programmi della suite e si nota un vorte orientamento generale verso il web 2.0.

Office 2010 è la prima versione office ad essere sviluppata anche a 64 bit, in modo da garantire maggiori prestazioni sui sistemi operativi Windows a 64 bit. Inoltre viene introdotto il supporto al formato ODF, quello di OpenOffice per intenderci, ed il supporto a SPP per la protezione contro la pirateria.

Saranno rilasciati 2 service pack che miglioreranno la suite. Il primo del 2010 ed il secondo, due anni dopo.

APPLICAZIONEH&SH&BStdProPro+
WordSISISISISI
ExcelSISISISISI
Power PointSISISISISI
OneNoteSISISISISI
OutlookNOSISISISI
PublisherNONOSISISI
AccessNONONOSISI
InfoPathNONONONOSI
LyncNONONONOSI
SharePoint DNONONONONO
ProjectNONONONONO
VisioVISVISVISVISVIS
VIS: visualizzatore

OFFICE 2013

Microsoft Office 2013, nome in codice Office 15, rinnova nuovamente la sua interfaccia grafica ed introduce il supporto al cloud con il pieno support a OneDrive che è la posizione di salvataggio predefinita. Viene aggiunta la modalità di lettura in Word, mentre Excel espande ulteriormente il suo limite di righe e colonne.

Poiché le versioni 2016 e 2019 sono molto recenti non ha molto senso parlare adesso di queste release… Riprenderemo quindi il discorso in un prossimo futuro. A presto.

Continua…

Visite totali: 115
Visite Oggi: 5
Letture: 14633

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

APPLE: neanche avesse inventato la ruota...

Dom Apr 26 , 2020
Quanto è comodo poter spostare il proprio Mac Pro... ma quanto costa realmente?